28-12-06

 

 

[Home] [Su]

Scultura di Pietro Consagra
E' la prima opera in senso cronologico della Fiumara d'Arte.
L'opera si intitola "La materia poteva non esserci".

 

mappa della Fiumara d'Arte

 

Sicilia: vacanze d’arte contemporanea…

La Trinacria offre bellezze architettoniche e archeologiche insuperate (Agrigento, Selinunte, Segesta, Mozia, Palermo, Siracusa etc.) ma pochi forse sanno che molte sono invece le opportunità di fare -in completo relax- una vacanza totalmente all’insegna dell’arte contemporanea…

        Il turista che decidesse di percorrere la SS113 che da Messina raggiunge Palermo, costeggiando il mare, si imbatterà dopo circa una novantina di chilometri in una enorme finestra sul mare di cemento armato dipinto di blu, una scultura di Tano Festa (località Villa Margi). E’ la prima di nove opere monumentali che compongono la Fiumara d’arte, un vero e proprio museo all’aperto che il viaggiatore deve scoprire in un percorso tortuoso ed avvincente che si snoda da Pettineo fino a Castel di Lucio. Pochi metri dopo aver imboccato la strada per Pettineo, sulla destra, apparirà uno dei capolavori di Pietro Consagra,La materia poteva non esserci”, mentre proseguendo per Castel di Lucio si incontrerà “Una curva gettata alle spalle del tempo” di Paolo Schiavocampo, “Arethusa” di Piero Dorazio e Graziano Marini, e il meraviglioso “Labirinto di Arianna” di Italo Lanfredini pieno di riferimenti sessuali e simbolici (l’ingresso è inequivocabilmente una vagina e al centro del labirinto si trova un ulivo). Proseguendo verso Mistretta si trova ormai consegnata alla natura “Stanza di barca d’oro” di Hidetochi Nagasawa, un’opera concepita per vivere nel ricordo. Proseguendo da Mistretta verso Motta d’Affermo, per ritornare verso il mare si vedrà infine di Italo Palma Energia mediterranea”.

 

Home | gibellina | fiumara arte | borgo schirò | poggioreale

Ultimo aggiornamento: 28-12-06